Ottieni Fino a 130.000 € a Fondo Perduto

""Come bonificare il tetto in Amianto e realizzare un nuovo tetto + impianto fotovoltaico ...Grazie ai numerosi aiuti finanziari  

...senza anticipare nemmeno 1€ finché non vieni ammesso in graduatoria al click day!


Prenota Subito una call GRATUITA per candidarti a Partecipare al Bando Inail e ottenere un fondo perduto del 65% 

*Nota: per poter partecipare al bando Inail occorrono alcuni requisiti: 
DURC regolare, attività operante al  dicembre 2019, disponibilità dell'immobile al dicembre 2019 

Tanti incentivi in questo pacchetto "amianto + fotovoltaico".. eccoli:
Bando ISI INAIL
Il Bando Inail finanzia la rimozione del tetto in amianto e il ripristino della nuova copertura. Offre un contributo a fondo perduto del 65% fino a un massimo di 130.000 €

Cosa finanzia?
La bonifica della copertura e/o sottocopertura in amianto + il ripristino del nuovo tetto

Facciamo qualche esempio
se investi 100.000 € Inail ti restituisce 65.000 €
se investi 200.000 € o più Inail ti restituisce 130.000 €

*Le aziende agricole non possono accedere all'incentivo amianto ma possono acquistare nuovo trattore cabinato.

Vendita dell'energia elettrica
Il Decreto Fer1 finanzia le energie rinnovabili, ossia l'energia prodotta con l'impianto fotovoltaico immessa in rete con tariffa "onnicomprensiva" per 20 anni.

L'energia elettrica prodotta dall' impianto fotovoltaico e non istantaneamente consumata può essere ceduta alla rete elettrica nazionale e valorizzata secondo questa tabella:
Rimozione Eternit o Amianto
Con questo nuovo Decreto, risulta molto vantaggiosa la realizzazione di impianti fotovoltaici i cui moduli sono installati in sostituzione di coperture di edifici su cui è operata la completa rimozione dell'eternit o dell'amianto. Questi impianti, infatti, hanno diritto a un premio aggiuntivo pari a 12 €/MWh su tutta l'energia prodotta, non solo su quella immessa in rete.

Globalmente, un impianto fotovoltaico che accede agli incentivi avrà i seguenti ricavi riconosciuti dal GSE:
Per rendere le idee più chiare facciamo un esempio su un impianto di 100 kw e 200 kw
Esempio impianto da 100 kw
Un impianto di 100 kw produce in centro italia in media 1200 kwh per ogni kw installato, quindi nel nostro caso 120000 kwh/anno.

Supponiamo che l'azienda utilizzi il 60% dell'energia prodotta dall'impianto, ossia 72000 kwh Supponendo un costo di circa 20 centesimi a kwh (considerando anche le tasse) il contributo per il mancato pagamento dell'energia elettrica sarà di 72000 x 0,2 = 14.400 € all'anno.

Per il restante 40%, ossia 48000 kwh si ottiene un incentivo per l'immissione in rete di 48000 x 0,105=5040 €/anno.

Grazie all'uso di una quota di energia prodotta per autoconsumo maggiore del 40% c'è un ulteriore centesimo di premio per tutta l'energia prodotta, ossia 120000 x 0,01 = 1200 € all'anno.

Per la sostituzione amianto ci sono altri 1,2 centesimi per kwh prodotto, ossia 120000 x 0,012 = 1440 € all'anno Il totale del beneficio economico che l'impianto da 100 kw installato sul tetto genera è di 20640 €/anno. Con la rimozione amianto è di 22080 €/anno.
Esempio impianto da 200 kw
Nel caso di impianto di 200 kw la produzione sarà di circa 240000 kwh all'anno.

Mantenendo le stesse ipotesi il contributo dell'autoconsumo sarà di 144000 x 0,2 = 28800 €/anno.

L'immissione in rete genera 96000 x 0,09 = 8640 €/anno; Il bonus amianto genera 240000 x 0,012 = 2880 €/anno. Il totale che genera un impianto di 200 kw sarà di 37440 €/anno. In caso di rimozione amianto 40320 €/anno.

Gli incentivi durano 20 anni ma l'impianto ha una durata di oltre 30 anni e una prestazione garantita per 25 anni del 90% della potenza iniziale, e abbiamo visto che il beneficio maggiore è legato all'autoconsumo.

L'energia non consumata dopo il ventesimo anno può essere venduta ai prezzi di mercato dell'energia elettrica.


Il costruttore si farà carico anche dello smaltimento gratuitamente. Gli impianti fotovoltaici industriali possono essere installati su varie tipologie di copertura e generano una serie di vantaggi per l'azienda che decide di investire nella tecnologia fotovoltaica.

La modularità e le varie tecnologie di fissaggio permettono innanzitutto l'installazione su quasi tutte le coperture e capannoni industriali esistenti, tra cui tetti piani, coperture a falda, a shed e a mezza botte. I moduli fotovoltaici sono montati solitamente su apposite guide, a loro volta fissate sulla copertura industriale tramite viti, bulloni e/o morsetti.

Nel caso in cui si voglia installare una potenza superiore a quella ammessa dalla dimensione del tetto si possono creare delle pensiline fotovoltaiche, tettoie ricoperte di pannelli fotovoltaici utilizzate per creare aree protette e ombreggiate in spazi quali parcheggi e/o altre zone di sosta.

Un singolo posto auto occupa circa 12,5 m2 permettendo l'installazione di circa 1,7 kWp di moduli fotovoltaici. Un parcheggio da circa 100 posti auto permette quindi l'installazione di una pensilina fotovoltaica di circa 175 kWp che può arrivare a produrre oltre 200.000 kWh all'anno.
Ulteriori bonus fiscali
Oltre a tali benefici ci sono altre misure agevolative di tipo fiscale.
Per tutto il 2020 la Legge di Bilancio concedere un credito d'imposta a chi realizza un impianto fotovoltaico a servizio della propria attività lavorativa (commercio, industria, agricoltura):
- il 6% in 5 anni (ripartito in quote uguali per ogni anno).
Facciamo un esempio pratico: un impianto fotovoltaico dal costo complessivo (Iva esclusa) di 100.000 Euro, ottiene i seguenti vantaggi fiscali:
1) AMMORTAMENTO (9%): 2.700 Euro/anno per 11 anni
2) CREDITO D'IMPOSTA (6%): 1.200 Euro/anno per 5 anni
TOTALE INCENTIVI FISCALI: 3.900 Euro/anno

Nuova legge Sabatini
In aggiunta ai suddetti incentivi per impianti fotovoltaici non residenziali, c'è la cosiddetta "NUOVA SABATINI" che concede un finanziamento agevolato con un incentivo sul tasso di interesse.

La nuova Sabatini per impianti fotovoltaici assicura i seguenti vantaggi:

- Finanziamento agevolato, può essere assistito dalla garanzia del "Fondo di garanzia per le piccole e medie imprese" fino all'80% dell'ammontare del finanziamento stesso;
Il finanziamento deve essere:
- di durata non superiore a 5 anni
- di importo compreso tra 20.000 euro e 4 milioni di euro
interamente utilizzato per coprire gli investimenti ammissibili

- Contributo del Ministero dello sviluppo economico è un contributo il cui ammontare è determinato in misura pari al valore degli interessi calcolati, in via convenzionale, su un finanziamento della durata di cinque anni e di importo uguale all'investimento, ad un tasso d'interesse annuo pari al 2,75%
E' possibile realizzare l'impianto fotovoltaico senza anticipi?
Abbiamo detto che per la bonifica amianto e ripristino copertura si può ottenere un finanziamento a fondo perduto del 65% (massimo 130.000€ per un investimento maggiore o uguale a 200.000€).

E per l'impianto fotovoltaico?

Grazie ai numerosi benefici che l'impianto fotovoltaico offre, noi consigliamo all'azienda di usufruire in massima parte di tali benefici con un leasing che consentirà la realizzazione dell'impianto senza nessun anticipo ma attraverso il pagamento di una rata  uguale o inferiore alla rata della bolletta elettrica che attualmente l'azienda paga per un periodo che va dai sei agli otto anni. Dopo tale periodo l'azienda riscatterà con una cifra simbolica l'impianto e produrrà autonomamente l'energia elettrica per i restanti 20-25 anni con un abbattimento drastico della bolletta. Questa opzione sarà valutata caso per caso con la società di leasing (che,  a richiesta del cliente, possiamo interpellare).
Chi Gestirà il Tuo Progetto?

L’ing. Landolfi si occupa da più di un decennio di tecnologie rivolte allo sviluppo di un modello sostenibile, attraverso strategie di riduzione degli sprechi e attraverso l’uso di energie rinnovabili ed è coadiuvato da molti esperti del settore.

E’ autore di numerose pubblicazioni scientifiche presentate in convegni in università italiane e straniere.

La lista completa delle pubblicazioni può essere vista su questo link: https://eutecna.com/it/curriculum-landolfi/

Tra le varie cose:

Nel  22 Maggio 2009, è stato relatore scientifico nella conferenza NEW ENERGY FOR NEW GENERATIONS a  Roma,  organizzata dall'Ordine Ingegneri di Roma.

Nel 2011 è coautore dell'articolo "Standard passive house (Maurizio Landolfi, Luigi Norgia) N°47 – February 2011 – Progetto & Pubblico (official magazine of OICE)

Il 16 settembre  2011 è stato relatore scientifico nella conferenza alla fiera di Roma "Zero Emission Roma 2011

Nel 2012  è stato relatore a Bruxel del programma “Seminari sui Programmi di azione esterna della UE e sui Programmi intra-comunitari, Bruxelles, 23-25 maggio 2012″ organizzato dall’ ICE sul tema efficienza energetica ed energie rinnovabili.

Nel 2013  è stato membro del comitato di esperti in materia del Ministero dello Sviluppo Economico nella missione governativa in Ucraina.

Nel 2013 è stato relatore al “Festival of the energy – Roma 24-25 may 2013, Università LUISS Guido Carli.


Dal 2018 sta collaborando in USA e Canada su un progetto per promuovere a livello internazionale la realizzazione di edifici NZEB (Nearly Zero Energy Buildings) che sono ad impatto zero  offrendo il massimo comfort agli occupanti.

Attualmente è coadiuvato da numerosi esperti per l’ottenimento di finanziamenti sia nazionali che europei e per la progettazione e realizzazione di interventi innovativi avvalendosi di collaborazioni  con ESCO (Energy Service Company) e con Fondi di Investimento internazionali.

Cofondatore della Eutecna, che ha già fatto finanziare più di 900 aziende per il miglioramento della sicurezza nei luoghi di lavoro, per la efficienza energetica e energie rinnovabili e per la digitalizzazione informatica.

Finanziamento a Fondo Perduto fino a 130.000 €

Contattaci Subito Per Sapere Come Ottenere Questo Finanziamento a Fondo Perduto Per la Tua Azienda per bonificare il tetto in Amianto e realizzare un nuovo tetto con impianto fotovoltaico

Prenota Subito una call GRATUITA per Partecipare al Bando e preparare un progetto di qualità ad alta probabilità di successo senza anticipare un solo euro

 Rimozione Eternit o Amianto + Impianto Fotovoltaico

*Nota: il tempo è molto limitato e i posti sono pochissimi. Possiamo selezionare sole poche aziende e le più motivate a migliorare la sicurezza dei lavoratori e ad abbracciare il modello ecosostenibile.

IMPORTANTE:
Per poter accedere agli incentivi bisogna registrare la domanda a partire dal 19 aprile. I documenti da preparare sono tanti e solo i migliori progetti saranno approvati. Occorre quindi del tempo per poter raccogliere la documentazione necessaria e realizzare un buon progetto. 

L'accesso al credito da parte delle aziende oggigiorno è molto difficile. Le banche chiedono molte garanzie e prestano i soldi alle aziende che spesso non ne hanno bisogno.
L'accesso ai fondi pubblici non richiede garanzie bancarie ma richiede un progetto fatto bene. Quindi è importante che l'azienda scelga consulenti di comprovata esperienza che hanno portato grandi vantaggi alle aziende.

Non affidarti a consulenti che chiedono anticipo di denaro per preparare il progetto, spesso si disinteressano del risultato e scompaiono nel nulla, come succede a molte aziende purtroppo.

Con noi hai la garanzia del risultato: solo se il tuo progetto entra in graduatoria ammessi ci riconoscerai il nostro prezioso supporto.

Grazie alla nostra professionalità ed etica professionale circa 900 aziende hanno ottenuto negli anni il finanziamento a fondo perduto dell'Inail negli anni scorsi.

Ecco alcuni casi di successo di progetti finanziati per bonifica amianto. 

Apertura sportello Inail: prorogata
Esempio di lavoro realizzato da Eutecna Energia nel precedente conto energia (anno 2012) presso Gotto D'Oro (RM) grazie al bando Inail
Esempi di  rimozione amianto e ripristino tetto finanziati col fondo perduto del Bando Inail
Nome ditta: ELETTROMECCANICA CROCE SNC DI CROCE FRANCESCO E C.
Importo finanziato da inail: € 52.289,00
Regione: Veneto
Nome ditta: ERREBI S.R.L.
Importo finanziato da inail: €. 81.315,00
Regione: Veneto
Nome ditta: BERTOSSI EZIO E C. SNC
Importo finanziato da inail: € 77.900,00
Regione: Friuli Venezia Giulia
Nome ditta: GAMBARA GIOVANNI SRL
Importo finanziato da inail: € 51.503,00
Regione: Emilia Romagna
Nome ditta: LAZIALE INTERNI AUTO S.R.L.
Importo finanziato da inail: €. 130.000,00
Regione: Lazio

Contattaci Subito Per Sapere Come Ottenere Questo Finanziamento a Fondo Perduto Per la Tua Azienda.

- Rimozione Eternit o Amianto -
Impianto fotovoltaico

Prenota Subito una call GRATUITA e candidati a Partecipare al Bando Inail senza anticipare un solo euro.

*Nota: il tempo è molto limitato e i posti sono pochi. Possiamo selezionare massimo 20 aziende perché c'è tanto  lavoro da fare per presentare un progetto ad alta probabilità di successo.

Copyright 2019 - Eutecna Energia srl - Via Giordano Bruno 47 – 00195 Roma  P.IVA 11435771008

Powered by
50% Complete
Almost there
The Headline Goes Here
The Subheadline Goes Here
Il pubblico non è selezionato
Your information is safe and will Never be shared
50% Completato
Richiesta Consulenza Telefonica
PASSO 1 di 2: inserisci il tuoi dati per proseguire...
Rispetto la tua privacy e non riceverai MAI alcun tipo di spam. Lo odio almeno quanto te ;)